Un borgo da favola

Sestri Levante: un borgo da favola Che fiabesca serata trascorsi a Sestri Levante!
La locanda era vicinissima al mare e una forte risacca la lambiva;
nel cielo le nuvole erano di fuoco e sui monti si alternavano i colori più vivi.
Gli alberi stessi erano come gigantesche canestre di frutta, colme di grappoli ricchissimi portati dalle viti”
H. C. Andersen – 1883

L’isola, la Baia delle Favole, la Baia del Silenzio, battezzata così proprio da Hans Christian Andersen.
Nomi che raccontano l’incanto di un luogo magico dove si incontrano due mari: quello vivo, animato della Baia delle Favole e quello raccolto, romantico, legato ai ritmi d`altri tempi della Baia del Silenzio.

E’ tra questi due mondi che Sestri Levante diventa il regno della fiaba e della fantasia, con il Premio Andersen ed il Festival di spettacolo per luoghi pubblici che dal 1995 lo accompagna, animando per quattro giorni, alla fine di maggio, le spiagge, le strade e le piazze del borgo.

L’Andersen Festival riunisce da sempre diverse forme di arte e spettacolo, in un incrocio tra cultura popolare, ricerca, produzioni, racconti, coinvolgendo artisti provenienti dai più disparati paesi del mondo .

Due i filoni principali del Festival: la narrazione, che prende vita nei luoghi più suggestivi della città, come la Baia del Silenzio, e il teatro urbano e di strada, che ha come palcoscenico lo spazio pubblico, quotidianamente vissuto dai cittadini. Dall’incrocio di queste due forme di spettacolo, una molto intima e raccolta, l’altra di grande impatto visivo, nasce una proposta culturale in grado di appassionare un pubblico di grandi e piccini.

Ogni anno in occasione dell’Andersen Festival, in tutte le scuole elementari e dell’infanzia di Sestri Levante si svolgono laboratori creativi, studiati per stimolare l’espressività dei bambini, che inaugurano il festival con una grande e coloratissima parata.